header Prima pagina

SEDI OPERATIVE


Pensieri di don Piero
Mi sento "STRUMENTO"

C’è tutto un lavoro da compiere e un continuo sforzo di purificazione per chi vuol perdere la sua vita per Gesù. Leggi »»

Streaming
 

L'Associazione Comunità Mamré
Sede legale
Clusane di Iseo (BS),
Via Risorgimento, n. 173, tel. 030.9829049, fax 030/9898675, comunita@mamre.it
Responsabile della Protezione dei Dati (o RPD)
Gianfausto Vincenzi, al quale ci si potrà rivolgere ai recapiti telefonici del Titolare o alla email rpd@vincenzi.com
pec: comunitamamre@legalmail.it
Le sedi amministrative


Sede amministrativa di Villa Carcina (Via volta 23)
per RSD Firmo Tomaso
Uffici aperti dal lunedì al venerdì dalle 8,00 alle 16,30
Tel: 030.8982924
mail:
- rsd.amministrazione@mamre.it (Vivaldi Maurizio, responsabile amministrazione)
- rsd.direzione@mamre.it (Garzetti Felice, direzione RSD)


Sede amministrativa di Clusane (Via Padre Ottorino Marcolini, n. 6)
per tutti gli altri servizi per disabili,
le comunità per minori
i servizi per anziani.

Uffici aperti dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 12,30 e dalle 14,00 alle 16,00
Tel: 030.9829239
mail: amministrazione@mamre.it

La storia
Negli anni '60 don Pierino Ferrari (deceduto lo scorso 31 luglio) si rese conto della necessità di un impegno personale e capillare al servizio dei più deboli, senza deroghe all’autorità pubblica.
Coinvolse alcune giovani, alle quali propose di consacrare la propria vita a Dio e ai fratelli, vivendo la verginità e rispondendo con disponibilità ai più disparati bisogni che incontravano nel loro cammino.
A Clusane di Iseo, il 2 ottobre 1971, sotto la protezione degli Angeli Custodi, ebbe inizio la prima comunità.
Nel tempo, la comunità si è andata strutturando come Associazione giuridica, per permettere la costituzione di servizi per l’accoglienza di anziani, disabili, minori in difficoltà.
Attualmente opera sul territorio bresciano gestendo servizi a favore di minori, anziani, disabili.
Il 7 dicembre 1975 si costituisce in Associazione.
Nel 1984 viene riconosciuta giuridicamente dalla Regione Lombardia con successiva registrazione nel registro delle persone giuridiche private della Regione Lombardia, e iscrizione al REA CCIAA di Brescia.
Nel 1998 acquisisce la qualificazione di ONLUS.
Nel 1999 è iscritta al Registro Provinciale delle Associazioni senza scopo di lucro.
Nel 2004 viene eretta dal Vescovo di Brescia in associazione di diritto privato con personalità giuridica Ecclesiale.
Nel 2007 è iscritta al registro Regionale delle Associazioni di solidarietà familiare.

Aree di intervento
L’Associazione ha lo scopo di “perseguire la finalità di solidarietà sociale, che si esplica nello svolgimento, in modo organizzato, nell’ambito della Regione Lombardia, di attività nel settore socio-educativo assistenziale e socio-sanitario”.
Si impegna a porre la persona umana al centro delle sue attenzioni, dei suoi programmi e dei suoi interventi. Le attività si esplicano a favore di persone impossibilitate a condurre una vita autonoma e il cui contesto familiare non può farsi carico di tutti i loro bisogni. Si rivolge alla fragilità dell’intero ciclo di vita: minori, disabili, malati e anziani. L’attività si è consolidata prioritariamente nel settore dei servizi residenziali rivolti alla disabilità, offrendo agli ospiti un ambiente di vita dignitoso e condividendo con loro il percorso progettuale orientato al benessere, all’autonomia, al miglioramento della qualità della vita, alla socializzazione e all’inclusione sociale. L’attività sorge in luoghi di vita attiva ed è condotta in collaborazione con l’ASL, con i Comuni in cui è insediata la struttura, con altre istituzioni del privato sociale e con associazioni di volontariato.
Dal 1975 ad oggi l’associazione opera sul territorio bresciano.
Due dati per avere la dimensione dell’operatività:
totale della gestione di n. 19 unità d’offerta o servizi di cui:
- 2 comunità residenziali per minori
- 7 Comunità socio sanitarie per disabili
- 1 Residenza Sanitaria per Disabili
- 2 Centri diurni integrati per Anziani
- 1 Casa Albergo
- 3 alloggi protetti per disabili
- 2 alloggi protetti per anziani
- 1 poliambulatorio accreditato
- 1 servizio di CAA (Comunicazione Aumentativa Alternativa )

Operatori addetti all’assistenza
- 160 operatori dipendenti (ASA-OSS-Educatori-Psicologa-coordinatori)
- 27 operatori sanitari o specialisti in servizio con contratto di libera professione
- 1 operatore di laboratorio in servizio con contratto di prestazione occasionale
- 6 medici e una educatrice in servizio in convenzione con altri Enti

Gli ospiti sono complessivamente 137 di cui
- 14 minori
- 71 disabili
- 52 anziani
Gli accessi al Poliambulatorio Rages sono di una media di 80 pazienti al giorno.

Il volontariato
La comunità riconosce il valore insostituibile e complementare del volontariato. È convenzionata con due associazioni di volontariato, per la regolamentazione dei volontari. A oggi prestano attività di volontariato 249 volontari di cui
- n. 40 nei servizi per minori
- n. 183 nei servizi per disabili
- n. 24 nei servizi per anziani
- n. 2 nei servizi per malati

Progetti in corso:
- servizio di sollievo in favore di minori con disabilità profonda in collaborazione con la Neuropsichiatria Infantile degli Spedali Civili di Brescia, l’ASL e il Comune di Brescia;
- la realizzazione dell'ospedale oncologico Laudato sì' a Rivoltella del Garda, in collaborazione con la congregazione delle Missionarie Francescane del Verbo Incarnato e con l’Associazione Comunità del Cenacolo.

16 febbraio 2012   




Home § Torna su §