header Prima pagina

SEDI OPERATIVE


Pensieri di don Piero
Mi sento "STRUMENTO"

Più si è interiormente ricchi, altrettanto si è in grado di rela-zionarsi con i propri simili. Leggi »»

Streaming
 

La spiritualità di Mamré
l'icona della tenda e i suoi quattro tiranti
Valori di riferimento
La Comunità Mamrè prende il nome dalla località biblica in cui Abramo accolse tre misteriosi viandanti. Mamrè significa "accoglienza per la fecondità" e attinge dall’immagine della tenda abramica gli ideali ispiratori di tutte le sue attività.


mamré



“Poi il Signore apparve ad Abramo alle querce di Mamrè, mentre egli sedeva all’ingresso della tenda […] vide che tre uomini stavano in piedi presso di lui […] corse loro incontro […] dicendo […] permettete che vada a prendere un boccone di pane e rinfrancatevi il cuore[…]” (Gn. Cap 18, 1-5).
La struttura della tenda fa riferimento ad un organismo snello e dinamico, reso stabile da quattro tiranti assunti a valore di ideali che sostanziano la struttura organizzativa e l’operatività:
1. valorizzare l’originalità e la dignità di ogni persona, considerata come essere unico e irrepetibile;
2. coltivare l’amicizia;
3. attendere dalla Divina Provvidenza i segni che orientano il cammino e le scelte personali e comunitarie;
4. prestare attenzione ai bisogni emergenti.
Gli ideali si esplicano nei servizi, caratterizzandosi nel:
- riconoscere la dignità e la unicità di ogni persona;
- valorizzare la corresponsabilità, la partecipazione e l’umanizzazione degli interventi nell’organizzazione dei servizi
- insediarsi all’interno di centri di vita attivi per facilitare il rapporto, l’integrazione e la collaborazione con la comunità locale e con i servizi territoriali;
- avvalorare la quotidianità in cui la cura dei dettagli diventa centrale e costituisce il valore aggiunto;
- condividere con le persone di cui ci si prende cura, anche nelle situazioni più compromesse, il loro specifico percorso progettuale, orientato al benessere, all’autonomia e alla partecipazione alla vita sociale;
- promuovere il volontariato riconoscendo la complementarietà del suo apporto nel funzionamento dei servizi.

20 febbraio 2012   




Home § Torna su §